Pubblica un annuncio di lavoro

Cosa fa un
Biologo?

Clicca qui per vedere tutti gli annunci per Biologo su neuvoo.it.
Altri nomi utilizzati per questa posizione: Biologa, Biologo Marino, Biologo Scientifico, Botanico, Ricercatore Clinico, Citologo, Ingegnere Genetico, Microbiologo, Biologo Molecolare, Micologo, Neurobiologo, Zoologo

Descrizione

La Biologia è la scienza che studia tutto ciò che riguarda la vita e gli organismi viventi, tra cui la loro biochimica, l'evoluzione, la fisiologia, lo sviluppo, la struttura, la distribuzione e la tassonomia.[1] Biologo è un termine generico usato per raggruppare scienziati specializzati prevalentemente in tre aree: Botanica, che studia le piante; Zoologia, che studia il regno animale; e Microbiologia, che studia i microbi e gli organismi unicellulari. Alcune altre sottocategorie della Biologia possono essere classificate per il tipo di organismi e i metodi utilizzati per studiarli. Il lavoro dei Biologi può anche essere strettamente legato ai settori della medicina, dell'agricoltura e degli studi ambientali.


I Biologi studiano vari aspetti degli organismi che abitano questo mondo. La loro ricerca è concentrata sull'esplorazione e la spiegazione di come gli organismi vivono ed interagiscono tra loro, classificando gli esseri viventi in categorie e sottocategorie per ulteriori studi. Possono anche condurre ricerche mirate alla comprensione del funzionamento interno degli organismi viventi.


Il lavoro del Biologo può essere svolto in due tipi di ambiente: nei laboratori e all'aperto per lo studio sul campo. In base alla loro specializzazione, possono passare più tempo in un ambiente o nell'altro. I Microbiologi, per esempio, passano la maggior parte del tempo in laboratorio, mentre i Biologi Marini lavorano prevalentemente sul campo. Il Biologo può lavorare in aziende pubbliche (Laboratori Universitari, Laboratori di Centri di Ricerca); assessorati alla sanità o all'ecologia e tutela degli ambienti delle regioni e dei comuni; parchi naturali regionali e nazionali; oppure in aziende private che operano prevalentemente nel settore chimico, farmaceutico, alimentare e più di recente nell'industria della cosmesi.[1]

Principali Responsabilità

Ecco una lista parziale di alcuni dei compiti più comuni per un Biologo.


  • Raccogliere ed analizzare dati sulle interazioni tra gli organismi ed il loro ambiente;
  • condurre ricerche per raccogliere dati;
  • osservare gli organismi viventi all'interno del loro habitat naturale;
  • condurre esperimenti comportamentali;
  • raccogliere dati e campioni ambientali;
  • studiare gli effetti delle attività umane sull'ambiente.
  • Programmare e condurre ricerche:
  • stabilire i parametri di osservazione;
  • utilizzare attrezzature specializzate per condurre osservazioni ed esperimenti;
  • documentare i risultati di osservazioni e sperimentazioni per ulteriori analisi;
  • studiare la popolazione animale selvatica;
  • studiare le interazioni animali con altri organismi;
  • identificare, classificare e studiare la struttura animale, i comportamenti, la psicologia, la nutrizione e la distribuzione.
  • Coltivare e studiare le piante:
  • documentare i principi di base delle piante (origine, interazione con altri organismi, sviluppo, anatomia e funzioni);
  • catalogare le piante;
  • studiare l'interazione con l'ambiente;
  • valutare gli effetti dell'attività umana.
  • Coltivare, allevare e studiare microorganismi:
  • utilizzare attrezzature specializzate per studiare i microorganismi;
  • condurre esperimenti sul loro comportamento e gli effetti su organismi multicellulari;
  • documentare i risultati prodotti dalle proprie ricerche.
  • Condurre ricerche, sia in laboratorio che sul campo, sugli effetti dell'attività dell'uomo e dell'inquinamento sugli ambienti naturali, al fine di poter fornire una descrizione dettagliata degli effetti sulla natura ad aziende ed entità governative:
  • misurare la popolazione della fauna selvatica e delle piante in aree vicine agli insediamenti umani;
  • analizzare e misurare l'acidità dell'acqua, la salinità ed il contenuto di ossigeno;
  • progettare e sviluppare strategie di conservazione ecologica al fine di ridurre l'impatto ambientale.
  • Analizzare ed interpretare i dati raccolti durante osservazioni, sperimentazioni e ricerche al fine di stabilire ipotesi e conclusioni.
  • Condividere i risultati delle ricerche biologiche pubblicando documenti, presentando informazioni ad agenzie governative e aziende, organizzando conferenze ed insegnando scienze biologiche nelle università:
  • collaborare con altri Biologi e Scienziati per contribuire allo sviluppo scientifico e tecnologico.
  • Condurre ricerche mirate all'espansione della Medicina e dell'Agricoltura.

Attività Quotidiane

  • Pianificare e condurre studi e ricerche.
  • Studiare, classificare e dividere in categorie gli organismi viventi.
  • Condurre ricerche ambientali ed ecologiche.
  • Osservare la fauna selvaggia e studiarne caratteristiche e comportamenti.
  • Coltivare piante per studiarne le caratteristiche.
  • Documentare i risultati di ricerche ed esperimenti.
  • Collaborare con altri Biologi e Scienziati.
  • Preparare rapporti per aziende che si occupano di ambiente.
  • Studiare gli effetti dell'attività umana sulla natura.
  • Proporre soluzioni per ridurre l'impatto ambientale.
Stipendio
56 688 €

Lo stipendio medio per Biologo in Italia è 56 688 € all'anno o 29 € all'ora. Questo è circa 3.5 volte di più dello stipendio medio del paese. Gli stipendi per questa posizione partono da 40 000 € e per professionisti con esperienza arrivano fino a 79 000 € Questi risultati sono basati su 2 stipendi estratti dalle descrizioni degli annunci di lavoro.

56 688 €
79 000 €
40 000 €
Differenza nello stipendio in base alla località
Competenze e Qualifiche Richieste
  • Ottima conoscenza degli studi biologici e del metodo scientifico:
  • condurre esperimenti scientifici e ricerche su dati biologici;
  • raccogliere dati e risultati di esperimenti e ricerche;
  • analizzare e documentare i dati.
  • Competenze informatiche e matematiche:
  • utilizzare software ed attrezzature specializzate per raccogliere, interpretare ed archiviare dati.
  • Eccellenti capacità di relazione interpersonale e di comunicazione:
  • comunicare chiaramente, sia in forma scritta che orale, al fine di creare un ambiente positivo con i colleghi;
  • saper comprendere e redigere rapporti tecnici ed eseguire presentazioni;
  • collaborare con altri Biologi e Scienziati;
  • saper lavorare efficacemente in squadra.
  • Capacità analitiche, decisionali e di problem-solving:
  • identificare e risolvere i problemi tempestivamente;
  • essere precisi ed accurati nelle proprie analisi;
  • determinare risultati e conclusioni su basi puramente scientifiche.

I Biologi possono lavorare per diverse aziende, laboratori finanziati dal governo e università. Il titolo di studio più adeguato è la laurea in Biologia o in Scienze biologiche. Conseguita la laurea si acquista il titolo di Dottore in Biologia, ma per poter esercitare la professione di Biologo occorre essere abilitati, ossia superare un esame di Stato e iscriversi all'Ordine nazionale dei biologi (onb.it)[2]


I Biologi lavorano in squadra durante la ricerca. Questi team sono generalmente diretti da un Biologo strutturato e altri membri tra cui studenti universitari. Questo metodo di lavoro è utile agli aspiranti Biologi per acquisire esperienza che sarà necessaria per la futura ricerca di lavoro.

Offerte di Lavoro
Al momento ci sono 192 offerte di lavoro per la posizione di Biologo su neuvoo.it. Qui sotto puoi trovare la lista degli annunci disponibili per le aree metropolitane più popolate in Italia
Referenze