Pubblica un annuncio di lavoro

Cosa fa un
Operatore Socio Assistenziale per l’infanzia?

Clicca qui per vedere tutti gli annunci per Operatore Socio Assistenziale per l'infanzia su neuvoo.it.
Altri nomi utilizzati per questa posizione: Assistente all'Infanzia, Addetti alla sorveglianza di bambini

Descrizione

L'Operatore Socio Assistenziale (OSA) per l'infanzia, è una figura professionale richiesta in tutti i contesti in cui dei bambini necessitino di assistenza particolare. Questo può avvenire per lievi ritardi dello sviluppo o dell'apprendimento e problemi comportamentali o di socializzazione. L'OSA per l'infanzia interviene anche nei casi in cui ci siano bambini in famiglie disagiate sul piano economico o sociale. Si tratta di una figura versatile, in grado di operare in diversi contesti e condizioni e con una preparazione di base su materie sociali e sanitarie.


Gli OSA per l'infanzia sono professionisti in grado di gestire situazioni complesse, comprendere problematiche di natura diversa e, inoltre, conoscere il contesto sociale e legislativo nel quale svolgono le loro mansioni. In linea generale, un assistente all'infanzia deve essere in grado di sfruttare un'ampia base di competenze per poter assistere il paziente nello sviluppo delle proprie capacità cognitive, sociali ed educative. Deve, inoltre, essere in grado di relazionarsi con l'ambiente sociale del bambino: famiglia, amici e insegnanti.


Trattandosi di un profilo professionale sempre più richiesto, gli sbocchi professionali sono molteplici. L'operatore per l'infanzia potrà lavorare presso istituti pubblici o privati, case famiglia, organizzazioni di assistenza o centri sociali. Per la sua formazione, l'operatore è anche qualificato per l'assistenza domiciliare e, quindi, per operare in enti pubblici o cooperative sociali che svolgano questo genere di servizio. Anche asili nido e scuole materne e primarie private possono rappresentare uno sbocco occupazionale per questa qualifica.[1]

Principali Responsabilità

Ecco una lista parziale di alcuni dei compiti più comuni per un Assistente all'Infanzia.


  • Fornire assistenza a bambini, adolescenti e famiglie in tema di problemi di salute, abuso di sostanze, abusi fisici, adeguamenti sociali e assistenza infantile:
  • fornire assistenza a bambini ed adolescenti con famiglie disfunzionali;
  • fornire indicazioni per superare le suddette problematiche;
  • sostenere i bambini nei programmi di cura e di adozione;
  • sostenere e riabilitare i minori negli istituti correttivi.
  • Effettuare colloqui con i bambini e gli adolescenti per constatare i loro problemi:
  • osservare ed analizzare la situazione familiare;
  • esortare i bambini e gli adolescenti a segnalare eventuali maltrattamenti;
  • raccogliere informazioni sul background familiare;
  • valutare le capacità dei genitori di crescere i propri figli.
  • Fornire assistenza ai minori con problemi di abuso di sostanze.
  • Effettuare interventi di vigilanza e protezione dei minori in seguito a segnalazioni di altri soggetti (scuole, servizi sanitari, volontariato, vigili urbani, vicinato, ecc.):
  • verificare le situazioni segnalate;
  • formulare un progetto di intervento a tutela del minore.
  • Effettuare interventi rivolti a minori devianti a rischio di emarginazione sociale:
  • fornire consulenza e sostegno psico-sociale;
  • eseguire interventi di cura e di sostegno psico-sociale realizzati in rete con genitori, altri Servizi e reti informali;
  • richiedere provvedimenti dell'Autorità Giudiziaria Minorile;
  • eseguire interventi di inserimento lavorativo, con erogazione di borse-lavoro.
  • Eseguire interventi di inserimento in Comunità residenziali o semi-residenziali Familiari, Educative, Madre-Bambino o presso Famiglie Affidatarie:
  • assistere l'inserimento dei minori presso strutture di accoglienza residenziali e semi-residenziali;
  • fornire sostegno ai genitori nel percorso di superamento delle loro difficoltà ed affiancarli nell'esercizio della responsabilità genitoriale.
  • eseguire controlli periodici sui minori per monitorare il loro sviluppo.
  • Seguire casi di Affido Familiare di minori:
  • promuovere e reperire famiglie affidatarie;
  • attuare il progetto di affido attraverso l'abbinamento di un bambino ad una famiglia affidataria;
  • sostenere ed affiancare la famiglia di origine e quella affidataria;
  • sostenere ad affiancare il minore in affido.

Attività Quotidiane

  • Raccogliere informazioni e valutare il background familiare.
  • Sostenere colloqui con i minori per valutarne i problemi.
  • Collaborare con psicologi, assistenti sociali e avvocati, quando richiesto.
      • Reperire e promuovere le famiglie affidatarie.
      • Monitorare il processo di affidamento.
      • Verificare periodicamente lo sviluppo e lo stato di benessere dei minori.
      • Effettuare interventi di vigilanza e protezione dei minori in seguito a segnalazioni.
Stipendio
0 €

La ricerca Operatore Socio Assistenziale per l'infanzia non ha prodotto alcun risultato in termini di stipendio.

Suggerimenti di ricerca:

- Prova con parole più generiche
- Controlla l'ortografia
- Sostituisci le abbreviazioni con la parola intera

0 €
0 €
0 €
Differenza nello stipendio in base alla località
Competenze e Qualifiche Richieste
  • Eccezionali capacità interpersonali e comunicative:
  • comunicare in modo chiaro e sicuro, sia in forma orale che scritta, al fine di fornire un sostegno adeguato:
  • comunicare con persone, famiglie e gruppi usando tatto, pazienza e buonsenso, per mantenere rapporti collaborativi ed efficaci;
  • essere ottimi ascoltatori, in grado di identificare facilmente i bisogni dei propri interlocutori.
  • Forte senso di empatia e compassione:
  • dimostrare sensibilità verso le esigenze dei propri assistiti;
  • dimostrare abilità e competenza nel prendersi cura dei minori;
  • essere in grado di lavorare in ambienti multiculturali, mostrando considerazione e rispetto per tutti gli individui, qualunque sia la loro estrazione sociale o provenienza culturale.
  • Personalità ottimista, entusiasta e forte abilità di motivare gli altri.
  • Alti livelli di creatività, iniziativa, flessibilità ed intraprendenza:
  • grande adattabilità;
  • usare creatività ed immaginazione per sviluppare nuove idee ed applicare nuove soluzioni ai problemi.
  • Ottime capacità organizzative ed amministrative:
  • saper rispettare il budget nell'organizzare attività ed eventi;
  • organizzare attività di gruppo;
  • monitorare lo svolgimento delle attività.
  • Capacità di analisi, problem-solving e risoluzione dei conflitti:
  • saper trasformare le idee in obbiettivi concreti;
  • saper identificare i problemi e fornire soluzioni adeguate.
  • Intuizione e capacità decisionali:
  • usare il buonsenso ed indirizzare gli individui presso le risorse appropriate.
  • Eccezionali professionalità e senso etico:
  • essere sufficientemente affidabili per gestire informazioni confidenziali.

I corsi per diventare OSA si articolano solitamente in un modesto numero di ore settimanali per una durata complessiva di circa sei mesi, ma questo dipende molto dagli istituti che li organizzano. Finite le ore teoriche il futuro operatore socio assistenziale per l'infanzia può fare esperienza sul campo con il tirocinio in strutture quali asili, scuole, centri estivi e centri sociali. Il numero di ore totali si aggira intorno alle 900 ore. Al termine del corso e dopo il superamento di un semplice esame, si potrà ottenere l'attestato di partecipazione. I corsi sono a pagamento perché tenuti da aziende private. Il costo varia da struttura a struttura, ma in genere la cifra totale comprende la quota di iscrizione, il materiale didattico ed il costo degli insegnanti e della struttura ospitante il corso. Molti organizzatori danno la possibilità di dilazionare il pagamento con rate mensili.[2]


In Italia l'impiego dell'ausiliare socio assistenziale è demandato sia agli enti pubblici che a quelli privati, di tipo parificato, che tramite un tirocinio, svolto durante uno dei corsi di formazione tenuti presso l'ente, è accettato come referenza dal datore di lavoro. Negli enti pubblici, al contrario, è accettato solo previo concorso e solo se si dimostra di aver seguito un corso svolto presso gli enti locali e a determinate condizioni.[3]

Offerte di Lavoro
Al momento ci sono 0 offerte di lavoro per la posizione di Operatore Socio Assistenziale per l'infanzia su neuvoo.it. Qui sotto puoi trovare la lista degli annunci disponibili per le aree metropolitane più popolate in Italia
Referenze