Pubblica un annuncio di lavoro

Cosa fa un
Saldatore?

Clicca qui per vedere tutti gli annunci per Saldatore su neuvoo.it.
Altri nomi utilizzati per questa posizione: Tagliatore a fiamma

Descrizione

Il Saldatore è un operaio specializzato, addetto alle saldature delle parti che compongono un manufatto. La sua attività consiste nell'interpretare il disegno, nel leggere gli impianti elettrici, nella preparazione dei pezzi da saldare, nell'esecuzione dei vari tipi di saldatura, su materiali ferrosi e su leghe, elettriche e a gas, brasatura e saldobrasatura, nella finitura delle superfici saldate e nella manutenzione degli impianti di saldatura Opera all'interno di aziende meccaniche di varie dimensioni, nel reparto produzione, generalmente all'interno di un gruppo di lavoro, e risponde del suo lavoro al Caporeparto. Nel suo insieme la situazione di lavoro varia fortemente a seconda delle dimensioni aziendali e delle tecnologie utilizzate in produzione.


Questa figura professionale trova impiego all'interno di piccole, medie e grandi imprese meccaniche nel settore produzione. Si tratta di un lavoratore dipendente che opera, generalmente, all'interno di un gruppo di lavoro; nell'esercizio dell'attività ordinaria è coordinato dal suo diretto superiore (cfr. Capo reparto) e interagisce con gli altri operai specializzati. La sua attività prevede l'esecuzione di azioni prescritte da procedure standard anche se è richiesto il controllo da parte dell'operatore di alcune fasi del lavoro ed in particolare della verifica di qualità del prodotto finito. Le operazioni di saldatura sono effettuate con l'ausilio di macchine utensili, che l'operatore deve essere in grado di governare. Nel suo insieme la situazione di lavoro varia fortemente a seconda della dimensione aziendale e delle tecnologie utilizzate in produzione. Infatti, in imprese che producono in serie e con l'utilizzo di macchinari automatizzati il saldatore, perdendo progressivamente gli aspetti maggiormente legati alla manualità nello svolgimento del lavoro, si sta avvicinando sempre più ad un conduttore di macchine adibite alla saldatura automatica.[1]

Principali Responsabilità

Ecco una lista parziale di alcuni dei compiti più comuni per un Saldatore.

  • Eseguire saldature su diversi materiali:
  • analizzare ed interpretare il disegno complessivo dei particolari;
  • individuare le proprietà e le qualità dei tipi di materiali da utilizzare;
  • determinare le attrezzature e le tecniche necessarie alla saldatura;
  • esaminare i materiali per individuare eventuali difetti;
  • assemblare le varie parti del complessivo;
  • preparare ed utilizzare gli strumenti adeguati ai vari tipi di saldatura;
  • valutare la qualità della saldatura realizzata;
  • registrare anomalie nel funzionamento degli utensili;
  • eseguire operazioni per la manutenzione ordinaria delle macchine utilizzate.
  • Eseguire piccoli lavori di carpenteria (ad es., operazioni di limatura, molatura, tornitura, fresatura) a mano o con l’utilizzo di macchine (ad es., cesoie, trancie, piegatrici).
  • Seguire e rispettare le procedure di sicurezza al fine di prevenire i rischi:
  • utilizzare i DPI necessari;
  • utilizzare strumenti ed attrezzature rispettando le procedure di sicurezza.

Attività Quotidiane

  • Analizzare e comprendere schemi e disegni.
  • Capire le caratteristiche e proprietà dei vari tipi di metalli.
  • Seguire tutte le procedure di sicurezza per prevenire i rischi di incidente.
  • Selezionare le migliori attrezzature e metodi per i diversi lavori di saldatura.
  • Eseguire le saldature secondo il progetto.
Stipendio
17 469 €

Lo stipendio medio per Saldatore in Italia è 17 469 € all'anno o 9 € all'ora. Questo equivale allo stipendio medio del paese. Gli stipendi per questa posizione partono da 12 000 € e per professionisti con esperienza arrivano fino a 24 000 € Questi risultati sono basati su 10 stipendi estratti dalle descrizioni degli annunci di lavoro.

17 469 €
24 000 €
12 000 €
Differenza nello stipendio in base alla località
Competenze e Qualifiche Richieste
  • Abilità interpersonali e comunicative:
  • comunicare chiaramente al fine di creare un ambiente positivo ed essere compreso facilmente dai collaboratori;
  • leggere ed interpretare la documentazione tecnica.
  • Affidabilità e capacità di lavorare in modo autonomo.
  • Abilità organizzative e di gestione del tempo:
  • stabilire le priorità e pianificare le attività lavorative in modo da ottimizzare i tempi;
  • essere multitasking; saper lavorare in ambienti dinamici e frenetici;
    • Capacità analitiche, decisionali e di problem-solving:
    • affrontare i compiti in modo affidabile e sicuro;
    • identificare e risolvere tempestivamente i problemi;
    • usare sempre il buonsenso.
    • Eccezionale attenzione ai dettagli con particolare interesse per la sicurezza:
    • indossare i Dispositivi di Protezione Individuale (DPI);
    • prevenire i potenziali problemi.
    • Manualità, coordinazione motoria e forza fisica:
    • dimostrare buona manualità e professionalità;
    • essere in grado di muoversi all'interno dei siti di costruzione e di sollevare e/o spostare oggetti pesanti;
    • essere in grado di stare in piedi, inginocchiati, piegati per lunghi periodi;
    • essere a proprio agio a lavorare in altezza.

Per acquisire le competenze necessarie a svolgere questa professione è essenziale l'esperienza acquisita on the job. È sufficiente per accedere alla professione la licenza di scuola media inferiore anche se molti operatori sono in possesso del diploma di scuola media superiore, in particolare, ad indirizzo tecnico. Sono ancora carenti percorsi di qualificazione e perfezionamento rivolti a questa figura professionale. I corsi professionali organizzati dal sistema di formazione regionale non sono considerati, generalmente, adeguati a fornire le conoscenze essenziali per lo svolgimento del lavoro. Spesso la formazione viene svolta dalla stessa azienda con l'affiancamento del lavoratore a operatori più esperti e può essere accompagnata da specifiche attività d'aula. I percorsi di carriera per questa figura sono, da un lato, definiti a livello contrattuale (ad es. anzianità di servizio), dall'altro legati alle abilità dimostrate dall'operatore.


Per lavorazioni di elevata qualità è richiesto il titolo di "European Welding Specialist" rilasciato dall'Istituto Italiano per la Saldatura (a Genova, Legnano e Mogliano) oppure dal Registro Italiano Navale e riconosciuto dalla Federazione europea di saldatura (EWF- European Welding Federation).[2]

Offerte di Lavoro
Al momento ci sono 1968 offerte di lavoro per la posizione di Saldatore su neuvoo.it. Qui sotto puoi trovare la lista degli annunci disponibili per le aree metropolitane più popolate in Italia
Referenze